Museo Regianini - Mostra Regianini a Venezia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Museo Regianini

Varie

35 opere surrealiste sintesi di una vita dedicata all'arte


Un piccolo museo permanente situato a Costalissoio di Santo Stefano di Cadore nel bellunese a 1245 metri di altitudine, un vero gioiello in Val Comelico, al confine con l'Austria, tra un mare di abeti e crode dolomitiche. Tutto ciò è stato voluto e realizzato, nel 2004, dalla Comunione Familiare della “Regola” locale, un importante e antico ente che gestisce una vasta proprietà comunitaria.
Il museo si compone di tre spazi espositivi, comprendenti 35 dipinti dalle diverse tematiche.
Nel primo spazio denominato “Local art” sono visibili opere illustranti, in modo fantastico e simbolico, leggende, storie locali, nonché alcuni importanti personaggi del luogo.
Nel secondo si trovano dipinti dai tempi fantastici, principalmente rivolti verso una realtà sognante, romantica. È un surrealismo lirico, piacevole. Questa sala è denominata “Harmony Art”.
“Horror Art” comprende, invece, l'ultima parte dell'esposizione,  in cui la realtà è analizzata in profondità, senza veli, una realtà cruda, a volte macabra, dove le tematiche riguardano principalmente le problematiche essenziali e filosofiche.
In un'intervista rilasciata al Corriere delle Alpi, il Maestro così si è espresso: “...la sensibilità verso l'arte è una dote che caratterizza le persone di qualità. Mi auguro che chi visita questa mostra permanente possa ritornarci più volte per capire il messaggio contenuto in ogni quadro, alla cui realizzazione un artista dedica pensiero, tecnica, tempo...”

Il Museo: esterno
(foto  Riccardo Zaccaria)

Sala Local Art
(foto  Riccardo Zaccaria)

Sala Harmony Art
(foto  Riccardo Zaccaria)

Sala Horror Art
(foto  Riccardo Zaccaria)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu